Addio al nostro Comandante Gen. Franco Merlo

17  luglio  2018

 

Addio al nostro Comandante Gen. Franco Merlo

Pensieri ed emozioni:

  • Carissimo Sig. Tenente,

mi permetta di chiamarla ancora una volta così…………….perché, anche se tanta strada ha tracciato nel suo percorso di vita militare sino ad ottenere il grado di “Generale”, per noi, “classe 1940”, sarà sempre il nostro caro, amatissimo e stimatissimo

Sig. Tenente  “Franco Merlo”

e, nonostante gli ormai trascorsi cinquantacinque anni dal lontano giorno dell’allora tanto atteso “congedo”, ci tornano ancora alle orecchie i suoi suggerimenti, le raccomandazioni e quegli stimoli e incitamenti che tanto ci sono stati d’aiuto e ci hanno spronato e modellato per la nostra crescita di uomini e cittadini.

Dunque,………..Signor Tenente, a tanti anni di distanza vogliamo, ancora oggi tutti noi uniti,   ringraziarLa, come già allora avremmo dovuto fare, per quanto Lei fece per noi.

E’ vero, era il Suo compito, il Suo lavoro, ma come Lei ben sa non tutti hanno la capacità, la forza di volontà e l’innato impegno per svolgere il proprio compito con il massimo di quella responsabilità e dedizione che a Lei non sono certamente mai venute meno.

E mi conceda di confidarLe che chi in prima persona di Lei sta in questo momento parlando non è stato un suo allievo, ma il fratello di un suo “grande allievo”, che purtroppo ha voluto anticipare anzitempo il suo ritorno in Cielo e che certamente con Lei si è già riabbracciato, quel “Gianni Minutti” che in momenti di fraterna, meravigliosa intimità ha così ben saputo descrivermi in ogni piccolo particolare dettaglio la “Sua” persona, tanto che queste due righe gli escono come se lui personalmente avesse partecipato e rivivesse con i “suoi” occhi gli splendi mesi che Gianni ricordava con entusiasmo, fierezza, orgoglio, vanto e, perché no, direi anche…….. commozione.

Tutte e tante altre di queste cose, oltre ai ricordi del mio amato fratello, mi sono state raccontate e confermate da tutti gli allora componenti di quel 7° plotone Alpini Paracadutisti Orobica classe 1940………. tutti miei carissimi amici che qui con me la salutano stringendola in un forte abbraccio.

Carlo M.

4 comments to “Addio al nostro Comandante Gen. Franco Merlo”

You can leave a reply or Trackback this post.

  1. Pier Luigi Z. - 5 settembre 2018 at 15:12 Reply

    Ho avuto anch’ io l’onore, molti anni fa, di far parte di quella banda di “sgangherati” che un bravo Tenente seppe trasformare in uno speciale

    Plotone di Alpini Paracadutisti – Orobica / del “40

    Che quel Tenente sia diventato Generale ……..non desta alcuna meraviglia. Era previsto!

    Se a molti anni di distanza lo ricordiamo con tanto affetto,………significa che il nostro rispetto e il nostro volerGli bene se lo è più che mai meritato tutto.-

    Siamo orgogliosi per quello che abbiamo fatto e lo abbiamo fatto per merito Suo!!!!.

    Ti ricorderò sempre “Franco” Pier Luigi Z.

  2. Ugo V. - 5 settembre 2018 at 15:14 Reply

    Io, per non dimenticarti, sul mobiletto accanto al mio letto, ho posto il Tuo sorridente ritratto, così,tutte le notti prima di addormentarmi, ricordandoti e guardandoti, spero tu mi faccia sognare!….. facendomi rivivere in sogno almeno uno dei bellissimi giorni trascorsi con Te durante la nostra magnifica Naja……..e ogni notte…….un giorno, un sogno diverso!

    Ciao “Franco” ti ricorderò sempre….con tanto affetto Ugo V.

  3. umberto longoni - 7 settembre 2018 at 9:41 Reply

    non riesco a pensare che al prossimo nostro “raduno” non sarai presente. Ci manchera’ il tuo sorriso,la tua grande voglia di rivivere con tutti noi i giorni trascorsi insieme che ci hanno plasmati,con il tuo insegnamento ed esempio ,da giovani inesperti a uomini veri pronti ad affrontare le vicissitudini che la vita andra’ a riservarci.
    Rivivrai per sempre nel mio ricordo caro”Franco”

  4. Augusto Flippi - 7 settembre 2018 at 19:26 Reply

    Quando, nel lontano 1960 ero come si dice “sotto la naya” a Merano nel plotone paracadutisti con il grado di sergente, il comandante tenente Franco Merlo era per me un superiore molto stimato. Allo scadere del nostro cinquantesimo anno d’età ci siamo riuniti noi sergenti alpini paracadutisti per un pranzo che è divenuta consuetudine ogni anno. A questo pranzo siamo sempre stati onorati della presenza del divenuto generale Franco Merlo e della sua simpaticissima moglie Ornella. In queste occasioni ho avuto modo di conoscere la sua lunga carriera di comando, ma sopprattutto l’uomo di grande umanità e semplicità nonostante la sua posizione.

Leave a Reply

Your email address will not be published.