Montefortiana 2019

Grande successo a Monteforte d’Alpone: Ecomaratona Clivus, Ecorun Collis e Maratonina Falconeri, i risultati

La bella giornata ha sicuramente contribuito al successo degli eventi Montefortiani, in primis il 44° Trofeo S.Antonio De Megni con oltre ventimila partecipanti, in mattinata lunghe file per iscriversi che sono coloro che decidono all’ultimo in base alle condizioni meteo. Ad aprire la mattinata dopo il prologo del sabato con “IL SORRISO DEI BIMBI” sono state le due prove di Trail, che hanno preso il via insieme alle 8,00 per poi dividersi quando i partecipanti della Ecomaratona Clivus hanno proseguito per i loro 45 km e i partecipanti della Eco Run Collis di km 26 hanno deviato per il rientro in zona arrivo posto di fianco alla basilica di Monteforte.

Alle 8,30 il via del Trofeo S.Antonio De Megni dove su varie distanze (la più breve di circa 10 km) nel suo totale ha visto a diverse ondate partire i ventimila (secondo alcuni con i cosiddetti portoghesi anche di più), alle 9,30 dopo aver cantato l’Inno di Mameli il via ai circa 700 della Maratonina Falconeri partita di fianco all’Expò Montefortiano con arrivo in Via Dante Alighieri di fronte al Municipio di Monteforte. Andando in ordine di tempi d’arrivo i primi a sfrecciare sul traguardo (quello di fianco alla Basilica) sono stati 15 uomini della Eco Run Collis con vittoria in 1.52’27” di Francesco Lorenzi (Vicenza Marathon) precedendo di quasi 4 minuti Andrea Zanatta e di sei Enrico Bonati (G.P. Avis Taglio di Po), mentre sono state otto le donne che hanno preceduto l’arrivo della Maratonina Falconeri con la vittoria Melina Grosjean (Fra) in 2.11’43”, precedendo Camilla Spagnol (ASD Verona Trail) di oltre otto minuti, al terzo posto Federica Schio (ASD Atl. Lupatotina). Alle 10,39 circa sono iniziati gli arrivi della Maratonina Falconeri che ha visto la doppietta keniana grazie al successo di Dennis Bosire Kiyaka (Atl. Sandro Calvesi) in 1.08’51” sul connazionale Philemon Kipchumba (Atl. Recanati) staccato di 30 secondi, terzo il lombardo Michele Belluschi (Atl. Recanati) che ha chiuso in 1.12’32”, quarto Massimo Leonardi (X-Bionic Running Team) e quinto Simone Cortiana (Vicenza Marathon). 

In pratica dopo alcuni anni di successi con crono sopra l’ora e dieci minuti in questa 25^ edizione, Kiyaka e Kipchumba hanno corso sotto questo limite, il crono del vincitore è il nono di sempre, l’ultima volta sotto il limite dell’ora e dieci minuti era stata nel 2011 con il successo di Lalami (Mar), non vale l’1.07’46” di Duca nel 2014 per un errore che ha tolto circa 800 mt di gara. Come titolato, podio tutto azzurro e tricolore nella prova femminile, grazie al successo di Federica Moroni (Golden Club Rimini) campionessa italiana 2018 della 50 km in 1.25’50”, precedendo la vicentina Maurizia Cunico (Atl. Casone Noceto) di 21 secondi, terzo posto di Eleonora Gardelli (Cus Sassari) un’altra campionessa italiana questa volta di maratona titolo vinto a Ravenna l’11 novembre scorso. In toltale 663 i classificati nella Maratonina che ha perso presenze ma che sono andate a favore delle due Eco e il Trail da queste parti sta facendo sempre più proseliti.

Chiudiamo con i vincitori della Eco Maratona Clivus di 45 km che ha visto il suesso di un grande specialista di queste distanze e Trail come Luca Miori (G.S. Fraveggio) in 3.27’47” staccando di oltre 17 minuti il secondo arrivato Stefano Maran e di 20 esatti il terzo Francesco Francescato (Run Spinea), solo ottavo Mattia Zoia vincitore della scorsa edizione, tra le donne con l’iscrizione solo alla vigilia della gara di Anna Conti la Eco Maratona Clivus ha trovato la sua naturale favorita e cosi è stato con la portacolori dell’Atl. Paratico che si è imposta in 4.10’29” precedendo di oltre 19 minuti Isabella Lucchini. Notevole la presenza degli Alpini (militari) nel Trofeo S.Antonio e pure quella nella Maratonina valevole per il Trofeo Sante Ferroli (A.N.A.) riservato agli alpini in servizio e congedo con una presenza notevole anche del 4° RGT Alpini-Paracadutisti Ranger (Corpo speciale Esercito) di cui fa parte Francesca Faustini 6^ assoluta tra le donne.

I RISULTATI COMPLETI

Ordine d’arrivo Maratonina Falconeri Uomini: 1° Kiyaka (Ken) 1.08’51”, 2° Kipchumba (Ken) 1.09’21”, 3° Belluschi 1.12’32”, 4° Leonardi 1.15’26”, 5° Cortiana 1.17’15”, 6° Vecchietti 1.17’26”, 7° Zanotti 1.18’35”, 8° Rinaldi 1.18’52”, 9° De Togni 1.19’46”, 10° I. Piubelli 1.20’12”, Donne: 1^ Moroni 1.25’50”, 2^ Cunico 1.26’11”, 3^ Gardella 1.29’16”, 4^ Guariniello 1.33’00”, 5^ Campolongo 1.33’57”, 6° Faustini 1.34’03”, 7^ Carraro 1.35’16”, 8^ Bellini 1.35’28”, 9^ Moscon 1.35’50”, 10^ Foresti 1.35’53”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *