AVVISO AI PATTUGLIATORI CON LA BUSSOLA : IL POLO NORD MAGNETICO CORRE VIA

Il quotidiano britannico The Guardian ha pubbicato un articolo scientifico che conferma come il polo nord magnetico terrestre si stia spostando assai velocemente , tanto da rendere superate le stime su cui si basa la precisione dei sistemi di navigazione e, ovviamente , la precizione della bussola rispetto alle carte.

Il polo magnetico si muove attualmente con una velocità di 55 chilometri l’anno: ha attraversato la linea di data internazionale nel 2017, e sta lasciando l’Artico canadese per dirigersi verso la Siberia.

Bussole e smartphone e altri apparecchi elettronici, così come aerei e navi si basano sul nord magnetico, questio ultimi come sistema di riserva.
Il Gps non ha conseguenze perchè è frutto di una rilevazione satellitare.
L’adeguamento e ristampa delle carte è stato anticipato di un anno. Di solito avviene ogni 4.

LE FORZE ARMATE USA LAVORANO CON IL NORD MAGNETICO
Le Forze Armate americane usano il nord magnetico per scopi di navigazione e anche per fare il punto di lancio di paracadutisti . Anche le piste degli aeroporti sono denominate in base al loro allineamento rispetto al polo nord magnetico; la posizione viene aggiornata ogni cinque anni ed era quindi prevista nel 2020, ma è stata anticipata a causa della rapidità dello spostamento.

2300 CHILOMETRI DI SPOSTAMENTO
Dal 1831, quando venne localizzato per la prima volta nell’Artico canadese, il polo nord magnetico si è spostato di 2.300 chilometri in direzione della Siberia; dal 2000 però la sua velocità è aumentata da circa 15 km/anno a 55 km/anno: il motivo sta nella turbolenza dello strato esterno liquido del nucleo terrestre; il polo sud magnetico si muove invece molto più lentamente.

FRA 780MILA ANNI I DUE POLI SI INVERTIRANNO
In generale il campo magnetico terrestre si sta progressivamente indebolendo, segno che come già avvenuto in passato – l’ultima volta 780mila anni fa – finirà per invertirsi, un processo che comunque durerà almeno un migliaio di anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *