ANPDI BASSO VERONESE “CONQUISTA” IL LAGO DI GARDA CON I LANCI VINCOLATI

LAGO DI GARDA- PACENGO DI LAZISE (VR)- Si è svolta domenica 18 agosto 2019 la seconda edizione della operazione “ALI DI SETA”,che ha portato sul lago lanci con paracadute “tondo”, in acqua, organizzata dall’ ANPd’I sezione del Basso Veronese, guidata dal Presidente Massimiliano Pedditzi, in collaborazione con le sezioni di Lazise e Como.

All’esercitazione, patrocinata dal Comune di Lazise e dal Consiglio della Regione Veneto, hanno partecipato ben 36 paracadutisti, appartenenti alle sezini dell’ANPDI di Viterbo, Como, Varese, Trento ,Firenze, Vicenza, Porto Gruaro, Treviso, Roma, Bassano del Grappa, Lazise, Basso Veronese. Primo alla porta del primo decollo la M.A.V.M. Luog.te Giampiero Monti, Presidente della Sezione di Viterbo. I lanci sono stati effettuati dall’aereo Cessna 208 Caravan, proveniente dalla BFU di Reggio Emilia, con base di appoggio l’aeroporto di Verona Boscomantico, da cui il veivolo ha effettuato quattro decolli. Tutti i paracadutisti sono stati recuperati da battelli della squadra nautica della Protezione Civile Ambientale di Verona, con a bordo sub e personale qualificato per il salvamento in acqua;
A terra presidiava personale della stessa protezine civile che ha vigilato in acqua, con modulo antincendio e personale di soccorso medico con ambulanza, per ogmi evenienza, come previsto dalle normative vigenti in materia di sicurezza.
Tutti i paracadutisti partecipanti alla attività, sia civili che militari in servizio o in congedo, hanno trascorso due giorni nel territorio veronese,avendo dovuto prima frequentare le lezioni propedeutiche all’attività del lancio in acqua. Successivamente hanno sostenuto le prove fisiche in piscina per testare le loro capacità di nuoto, apnea e la capacità d reagire e risolvere incovenienti anche gravi, in atterraggio.
L’evento è stato presentato al Sindaco e alla amministrazione comunale di Lazise , in Municipio, dai paracadutisti Massimiliano Pedditzi, presidente della sezione Basso Veronese e direttore dell’esercitazione, dal presidente della sezione di Lazise Marcello Rizzi e da Massimo Giorgetti vice presidente del Consiglio della Regione Veneto e dal consigliere nazionale Anpd’I per il Triveneto Giorgio Munerati.
La manifestazione ha avuto anche un apprezzato risvolto sociale, in quanto una parte dei ricavi sono stati devoluti al Comune di Lazise per l’acquisto di strumenti musicali da destinare al polo scolastico ed una parte a borse di studio per l’acquisto di libri. Queste ultime consegnate, durante la presentazione , alle due giovani figlie del par Carlo Anti, che lo scorso aprile ha perso la vita in un tragico incidente stradale. Altre donazioni sono andate a favore alla Protezione Ambientale civile di Verona e alla associazione SOS di pronto soccorso di Legnago.
La perfetta riuscita di un evento così spettacolare, senza incidenti, ha premiato gli sforzi della sezione del Basso Veronese, che anche da queste pagine ringrazia tutti gli organi istituzionali che l’ hanno autorizzata, i tanti soci volontari delle associazioni Basso Veronese e Lazise che hanno collaborato con vero spirito di corpo e fratellanza ed i tanti amici e simpatizzanti che hanno aiutato economicamente la riuscita della manifestazione.
Ultimi, ma non meno determinanti, ci chiedono di ringraziare i tanti paracadutisti che hanno dedicato due giorni all’addestramento e alla manifestazione.
Il presidente di sezione Massimiliano Pedditzi segnala che sono giunti segni di grande apprezzamento ed elogio per la riuscita della manifestazione da alte cariche militari e istituzioni civili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *