L’ ESERCITO SUL FRONTE DEL VIRUS


La Forza Armata sin dai primi giorni dell’emergenza Covid – 19 ha reso disponibili su tutto il territorio nazionale soldati mezzi e infrastrutture.

Già agli inizi di febbraio il Comando Logistico dell’Esercito attraverso una tempestiva azione di coordinamento ha reso possibile il soggiorno dei rientrati dalla Cina, presso le infrastrutture del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, del policlinico militare del celio, bene allestite per ospitare diversi nuclei familiari.
Oggi soo schierati anche i sanitari militari , conm 60 unità tra medici e infermieri di ogni ordine e grado, presso gli ospedali di Lodi, Alzano Lombardo e presso il Centro Ospedaliero Militare di Milano.

A oggi sono disponibili 3.500 posti letto pronti per essere utilizzati in caso di necessità.
I 7.000 militari dell’Operazione Strade Sicure si occupano di controllo del territorio e il rispetto delle misure di prevenzione emanate dal Governo, in stretto coordinamento con le altre Forze di Polizia. 72 Ufficiali di collegamento collaborano con 36 prefetture per una pronta capacità di risposta con le unità operative, logistiche e sanitarie .
Un elicottero dell’Esercito è già intervenuto in concorso alla regione Piemonte, per il trasporto urgente di personale sanitario da Torino ad Alessandria, al fine di rafforzare le capacità di rianimazione e chirurgia.
Infine circa 60 soldati provenienti dal reggimento Genio Ferrovieri dell’Esercito sono costantemente a disposizione per garantire il traffico merci sulla rete ferroviaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *